DOLOR NEUROPATICO PDF

Me realizaron tambien una electromiografia que da denervacion desde l3 hasta s1. Ustedes creen que puedo tener alguna solucion? Hay alternativas! No te desesperes! Los neurocirujanos que me han visto hasta el momento no me han dicho nada de estenosis del canal lumbar. Dicen que es una protusion l4 l5 media posteromedial que contacta con la raiz ipsilateral l5 pero nadie me ha dicho que tenga estrecgamiento de canal.

Author:Tesar Groramar
Country:Austria
Language:English (Spanish)
Genre:Travel
Published (Last):11 July 2008
Pages:283
PDF File Size:11.6 Mb
ePub File Size:11.16 Mb
ISBN:226-6-37031-435-2
Downloads:83811
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Migul



Nella fattispecie, in presenza di una neuropatia periferica, si parla di dolore neuropatico periferico; viceversa, in presenza di un danno o di una disfunzione del sistema nervoso centrale, si parla di dolore neuropatico centrale.

Le cause di questa condizione sono numerose. Tra queste, rientrano la compressione nervosa, alcune malattie infettive , il diabete e la sclerosi multipla.

La terapia si basa sul trattamento dei fattori scatenanti e sulla cura dei sintomi. Senza il SNP, il sistema nervoso centrale non potrebbe funzionare in maniera adeguata. In genere, un neurone consta di tre parti: Un corpo o soma, dove risiede il nucleo cellulare; I dendriti, che equivalgono a delle antenne di ricezione dei segnali nervosi provenienti in genere da altri neuroni; Gli assoni , i quali sono dei prolungamenti che fanno da diffusori del segnale nervoso.

Possono essere o meno avvolti da una sostanza biancastra, chiamata mielina guaina mielinica di rivestimento. Un assone ricoperto dalla sua guaina mielinica di rivestimento viene detto anche fibra nervosa. Anomalie dei vasi sanguigni per esempio microaneurismi , legamenti , masse tumorali in espansione od ossa possono comprimere o schiacciare un nervo situato nelle vicinanze.

Sono il risultato di una compressione nervosa - che poi si traduce in dolore neuropatico - situazioni quali: la nevralgia del trigemino caratterizzata dalla compressione del nervo trigemino , la nevralgia glossofaringea contraddistinta dalla compressione del nervo glossofaringeo o la sindrome del tunnel carpale dovuta alla compressione del nervo mediano. Determinate malattie infettive con interessamento del sistema nervoso.

Alcuni virus e batteri sono capaci di invadere e danneggiare le cellule nervose, comprese quelle costituenti i nervi. La neuropatia diabetica. Gli alti livelli di glucosio nel sangue iperglicemia , tipici dei malati di diabete , danneggiano i vasi sanguigni che riforniscono di ossigeno e nutrienti i nervi del SNP. In mancanza di ossigeno e nutrienti, un qualsiasi nervo, tessuto od organo del corpo va incontro a necrosi, ovvero morte.

La sclerosi multipla. Le vitamine in particolare la B12 , la B1 , la B6 , la niacina e la E sono fondamentali per la buona salute del sistema nervoso, pertanto una loro carenza comporta, tra le varie conseguenze, anche il deterioramento dei nervi del sistema nervoso periferico e dei neuroni del sistema nervoso centrale. Traumi alla colonna vertebrale o ai nervi periferici. Eventi traumatici molto gravi sono quelli che possono verificarsi in occasione di un intervento chirurgico alla colonna vertebrale, una caduta, un incidente stradale o una frattura ossea.

Un trattamento chemioterapico per la cura di un tumore. Alcuni chemioterapici molto utilizzati, tra cui il cisplatino , la vincristina e il paclitaxel , possono provocare una forma di neuropatia periferica, quindi dolore neuropatico. Le porfirie. Le malattie renali croniche. A soffrirne maggiormente sono le persone anziane N. B: questo vale per gran parte dei Paesi del Mondo che soffrono delle sopraccitate condizioni morbose, responsabili di neuropatie.

Formicolio e intorpidimento sono due sensazioni tipiche di una condizione sintomatica nota come parestesia. Trattamento Il trattamento specifico del fattore scatenante il danno al sistema nervoso centrale o periferico.

Il trattamento farmacologico del dolore neuropatico stesso. Vari trattamenti fisici o comunque non farmacologici dei sintomi. Curare le cause scatenanti non significa ristabilire le condizioni precedenti la loro insorgenza. In particolare, i medici ricorrono a: Antidepressivi del gruppo triciclici e del gruppo inibitori della ricaptazione della serotonina e della noradrenalina.

Sebbene possa sembrare strano, questi farmaci per la cura della depressione alleviano, con discreto successo, anche i sintomi associati al dolore neuropatico. Del gruppo degli inibitori della ricaptazione della serotonina e della noradrenalina, alleviano il dolore neuropatico anche se meno efficacemente dei triciclici la duloxetina e la venlafaxina.

Sono particolarmente adatti in caso di neuropatia diabetica. Principali effetti collaterali degli inibitori della ricaptazione della serotonina e della noradrenalina: sonnolenza, nausea, cefalea e dolore addominale. Antiepilettici o anticonvulsivanti. Gli antiepilettici sono i farmaci somministrati generalmente in caso di epilessia. Tra questi preparati farmacologici, quelli efficaci contro il dolore neuropatico sono il gabapentin e il pregabalin. Prescritti di solito come alternativa agli antidepressivi N.

B: vengono associati solo quando entrambi non danno gli esiti sperati , mostrano i primi effetti dopo diverse settimane di utilizzo. Principali effetti collaterali: sonnolenza e vertigini. Antidolorifici di tipo oppioide o oppiacei. Purtroppo, se usati per lunghi trattamenti, o in dosi eccessive, possono risultare molto pericolosi. Principali effetti collaterali del tramadolo: dipendenza , nausea, vomito , eccesso di sudorazione e stitichezza.

Capsaicina in crema. La capsaicina in crema va spalmata dalle 3 alle 4 volte al giorno sulla zona del corpo sofferente; per apprezzarne i risultati, bisogna attendere circa 10 giorni. Altri farmaci. Ketamina e lidocaina sono generalmente usati entrambi come farmaci anestetici.

La fisioterapia consiste in una serie di esercizi che servono soprattutto a mantenere e, in alcuni casi, rinforzare il tono muscolare. Le scariche elettriche sono impartite da degli elettrodi; questi elettrodi possono essere degli aghi da inserire attraverso la cute come nel caso della PENS oppure delle placche simili a cerotti da applicare sulla pelle come nel caso della TENS.

KARDANSKO VRATILO PDF

Amitriptilina para el dolor neuropático en adultos

.

EL LABORATORIO INTERIOR STELLA MARIS MARUSO PDF

Dolor neuropático: características, causas y tratamiento

.

Related Articles